lunedì 17 aprile 2017

Felicità in questo mondo

Come al solito il lunedì dopo pasqua piove, nonostante i buoni propositi e svariati auguri....
Ho iniziato da pochissimo a frequentare un gruppo buddista presente nel mio paese....non so spiegarmi il motivo che mi ha spinto ad iniziare questa nuova esperienza...so bene che amo le novità e che sono curioso, ma avvicinarmi ad un gruppo di persone che credono che recitare una singola frese aiuti a connettersi con il Tutto che è in ognuno di noi....andava contro molte mie opinioni e rinvigoriva il mio scetticismo nei confronti del fanatismo religioso, in fondo, mi dicevo, che differenza c'è tra questo ed i tanti che si prostrano d'avanti ad una statua......
Ma nonostante questi miei pensieri, mi presentai all'appuntamento...appena entrai in questo appartamento messo a disposizione da un componente del gruppo, sentii un profondo vibrare, credevo fosse un cd che trasmetteva qualche canto buddista, ma mi sbagliavo, era una persona che stava recitando, in quel momento da solo, e recitava tranquillo, rivolto ad un piccolo altare di legno con al centro una pergamena con strani simboli.....
Ci sedemmo e ci fu dato un libretto a testa, dove seguire e recitare le varie preghiere (credo che si trattasse di preghiere), ovviamente segui con rispetto ma non partecipai , non sapendo di cosa si trattasse e cosa stessero dicendo, mi sembrava scimmiottesco iniziare ad imitarli...non è da me.
Quando finirono le preghiere, iniziammo a discutere ed ebbi modo di presentarmi e di condividere i miei pensieri, il perchè ero lì, Osho, Buddha, Tolle ed il mio scetticismo nel credere che attraverso l' espressione di una frase si possa credere che succeda qualcosa.
Mi ha molto colpito l'assenza di estremismo o di quel patetico tentativo di sminuirti per farti sentire in difetto e di conseguenza renderti più fragile....più malleabile e portarti a credere ciò che "gli altri" credono........parola di qualcuno ispirato da un Dio....punto.
L'incontro è durato un' ora e non vedo l'ora di tornarci...credo che determinate risposte le posso trovare solo mantenendo le mente aperta, senza chiudermi in pregiudizi o diventando un sempliciotto credulone.
Mi è stato regalato un libro, che sto centellinando, dove con molta semplicità viene illustrato questo buddismo...io credevo che almeno tra i buddisti non fosse avvenuta nessuna scissione, invece non è così......
Una prima lezione che ho imparato è che bisogna avere più fiducia in se stessi, anche quando non riusciamo a comprendere con la ragione.

Posta un commento