mercoledì 1 giugno 2016

01/06/2016

Anche la mia disabilità, il non poter fare, mi rendo conto che è preziosa, tassello indispensabile al Tutto perchè ne è parte.
Non potendo identificarmi smetto di mentire ed anche chi elargisce giudizi ormai è distante.
Ogni tanto la voglia innaturale affinché le cose vadano come vorrei, si rifà viva
Quella malsana abitudine a stare nella confort-zone di rassicurante insoddisfazione
Pensieri che scivolano in meditazioni è un girotondo
Forse sto imparando ad accettare comprendendo che il Tutto sa bene come fare.....
Ogni tanto penso a mia madre, ora libera e questo mi dona serenità
Perdo tempo coltivando la presenza o almeno ci provo
Perdendo chi ero mi apro al possibile........
Posta un commento