domenica 13 marzo 2016

Ciao mamma

Guardo il flusso che si muove intorno, ho smesso di cercare di capire
guardo la moltitudine che si accalca nei luoghi deputati al loro culto, tra statue e riti antichi quanto incomprensibili, nati forse da una radice pratica, contadina. ma che si sono perse le tracce
litanie ripetute, ripetutamente, meccanicamente mentre con le mani si compiono gesti strani.....
Poco più di un mese fa mia madre è morta, potrei dilungarmi e potrei essere frainteso, dico solo che non può morire chi non è mai nato, perchè siamo senza un bisogno di misurare il tempo, questo è un artificio tutto nostro......
Il prete, dopo una messa di trigesimo alquanto scialba e nominandola solo una volta ancor prima che prendesse inizio la funzione, mi ha pressato, indirettamente tramite le sue perpetue, affinchè mi accertassi dell'avvenuta remunerazione del "servizio" svolto.........
Ci si dimentica, ho risposto, che un offerta è un'offerta ed era stata già fatta.......ma ciò che mi stupisce è il fatto di come sia facile dimenticarsi il contenuto di un insegnamento......Gesù che scaccia i mercanti dal tempio......oppure il grande insegnamento in "Matteo 7".....................                             e ci si aggrappi unicamente al così si è sempre fatto, così siamo abituati....                                           da notare il plurale....... nascondersi nella massa, dietro un nome che indicherebbe una comunità coesa......un gregge in pratica.....perchè solo così si può trattare chi delega la propria salvezza ( anche se non c'è nessuno da salvare, i tanti maestri che si sono succeduti hanno sempre indicato la giusta direzione, così credo snche abbia fatto Gesù), a chi crede che un rito possa sostituirsi ad una buona azione, a chi usa la minaccia di perdizione se non "credi" che poi sarebbe una sottile fidelizzazione del malcapitato.......
Se mi lasciassi andare alla delusione permetterei a questi parassiti di sporcare i miei pensieri......
Ho fiducia nell' Universo e cerco quanto più posso di non giudicare ma di guardare e andare oltre, come disse qualcuno......
Questo penso che accada in ogni religione, perchè si finisce per dimenticare l'insegnamento e si bada solo a sbandierare il proprio ego, a condividerlo fino a renderlo collettivo......
Così nascono i "così è scritto".....i tanti Dio è in lui, lui è Dio, ciò che dice lo ha detto Dio........umanizzando anche il concetto di Dio, rendendolo appunto umano, geloso, irascibile e vendicativo.........(10 comandamenti)
Non conosco le altre fedi, ma dai loro frutti non credo che siano tanto dissimili dal cristianesimo......
Ma si preferisce tenere gli occhi chiusi, dormire, invece di prendere consapevolezza, di oltrepassare il velo che tanto spaventa ma che è solo una sottile cortina di fumo.........
Dio è in ognuno di noi, a prescindere che ne siamo consapevoli o meno
Ci sono tante domande alle quali adesso non so rispondere, ma non per questo smetto di cercare.....vivendo il più possibile consapevolmente.......cercando di fare mia la verità che tutto è uno e non credendo solo perchè così è più facile e più comodo.
Cerco di mantenere l'attenzione sul mio cammino, solo su questo, perchè scivolosa è la strada che parla la lingua della correzione fraterna, ognuno deve fare il proprio cammino, con le proprie gambe, con la propria testa, con il proprio cuore.

Posta un commento