lunedì 14 dicembre 2015

Non identificarti

Non identificarti, in nessun caso....
non dimenticare che i limiti portano solo altri limiti
non cercare esempi giocando con la mente, per valutare se questo è vero......se coincide con il tuo parere
avere idee proprie è saggio, ma non aggrapparti in modo da non "vedere" altro che te stesso.
Non identificarti con l'idea che ci sia anche la pur che minima possibilità che resti qualcosa di invariato, in questa esperienza terrena che stai facendo
non cercarne un senso ed evita se puoi di perdere tempo cercando di capire
spesso il meglio giunge da sè, quando siamo  "pronti".
troppe volte ci hanno condizionato a scegliere, una fede, una squadra di calcio, un cantante, un partito, un nome, un colore.....ed ogni volta è stato conseguenziale il confronto, il paragone ed in fine lo scontro........
Non ti identificare........ti capisco quando mi dici che senza una direzione sei disorientato, senza un indirizzo non sai dove andare........non farci caso, aspetta un pò, lascia che il cuore si calmi insieme ai respiri  e vedrai che non è proprio possibile perdersi, non c'è nessun uomo nero e che ogni cosa ha una sua ragione d'essere, non ci sono giusti e sbagliati, nessun peccatore come nessun santo.
Ti hanno parlato di santi, porte sante, immagini sacre, finanche l'acqua hanno fatta santa, ma solo quella benedetta però.........
Ogni cosa è santa, se così vogliamo dire, ogni aspetto è santo, tutto è uno e tu sei parte di tutto, nessuna differenza......
Non spingerti troppo al "largo", un passo alla volta e le risposte verranno quando conoscerai le giuste domande........un passo alla volta.
Ricorda, cerca l'equilibrio, sempre,.....
Non credere in nulla se prima non l'hai vissuto, i concetti sono foglie secche al vento,
Amati.
Per tutto il freddo preso nei giorni grigi, basta il primo raggio di sole per dimenticarlo
E così è la vita, imprevedibile e slegata da qualsiasi regola
Confortante, vero, 
A volte basta girare l'angolo o arrivare sopra un ponte per cambiare idea
come si cambia dentro, inevitabilmente e per fortuna
Vado amoreggiando con l'incerta sicurezza che è meglio sapere di non sapere
un passo dopo l'altro e mi accorgo della vita che è passata e che continua ogni istante a fluire.

Posta un commento