venerdì 12 settembre 2014

Il Lungo il Corto il Nulla

La gente mi chiede ogni giorno cos'è la non violenza. La mia risposta è che la non-violenza è la conoscenza del sè. Se arrivi a conoscere te stesso, arrivi a conoscere l'essenza dell'uomo. Questa consapevolezza dà vita all'amore ed è impossibile per l'amore infliggere dolore. Questa è non-violenza.
L'ego è al centro dell'ignoranza del sè. Ogni violenza nasce lì; nasce dentro l'ego. Un uomo sente di essere tutto e che il resto del mondo esiste solo per lui. Vede se stesso come il centro, come il punto focale di tutta l'esistenza. Lo sfruttamento che nasce da questo egoismo è la violenza.
L'amore è il centro della conoscenza del sè. E quando l'ego si dissolve, l'amore è perfetto.
Esistono solo due stati di coscienza: lo stato dell'ego e lo stato dell'amore. L'ego è lo stato limitato, lo stato di seme, lo stadio atomico; l'amore racchiude tutto, l'amore è Dio. Il centro dell'ego è l'io; l'ego esiste per se stesso.
Il centro dell'amore è l'universo. L'amore esiste per tutto.
L'ego è sfruttamento; l'amore è servizio. E il servizio che fluisce dall'amore, liberamente e spontaneamente, è non-violenza.
Posta un commento