mercoledì 9 aprile 2014

OSHO

Ciò che dimora in te da sempre e per sempre non è un'entità, è consapevolezza; non è un anima, è consapevolezza, pura e semplice consapevolezza; e quella consapevolezza è parte integrante, un tutt' uno con la consapevolezza universale.
Quella presenza sei tu; devi semplicemente riconoscerla, tutto qui; ma tu sei intrappolato nelle tante rappresentazioni della tua identità: ritieni di essere un hindu, un musulmeno, un cristiano; sei un uomo, sei una donna; sei bianco, sei nero; sei comunista, sei fascista...sei questo e sei quello....sei così identificato con queste identità che non hai mai un solo minuto per guardare dentro di te e vedere che tu sei solo e unicamente un puro cielo infinito: là dove dimora il tuo essere; non c'è nessun hindu, nessun musulmano, nessun uomo, nessuna donna, nessun nero e nessun bianco, nessuna identità politica o sociale. Queste sono tutte identità di superficie.
Metti a fuoco colui che non è identificato con tutte queste cose, pensa al cielo interiore; queste sono tutte nuvole - hindu, musulmano, cristiano, comunista, capitalista - queste sono tutte nuvole!
Non lasciarti ossessionare troppo dalle nuvole...continua a ricordare il tuo cielo interiore.


Dal libro " I maestri raccontano"
Posta un commento