domenica 6 aprile 2014

LA NATURA DEL DESIDERIO

OSHO

Lao-tzu dice: <<Rimuovi tutti gli strati del desiderio>>. Non deve restare desiserio alcuno, a nessun livello. Noi, a volte, ci liberiamo di alcuni strati di desiderio, ma lo facciamo solo quando abbiamoo costruito in noi altri livelli, piu`solidi e piu` grandi dei precedenti: lasciamo un desiderio solo quando e` sostituito da un altro, lo abbandoniamo solo quando e` pienamente rimpiazzato.
In verita`, noi lasciamo cadere un desiderio solo quando ci imbattiamo in un altro, piu` grande e migliore, rinunciamo a un piccolo appartamento per una casa piu` grande; lasciamo una piccola proprieta` per una piu` grande.
Il desiderio, la brama, l`aspirare a qualcosa ci catturano e ci attraggono nelle maniere piu` diverse. Essere senza desiderio vuol dire accettarsi per cio` che si e`: se sono inquieto, sono inquieto; se sono a disagio, sono a disagio; se sono prigioniero, sono prigioniero; se sono felice, sono felice.
Essere senza desiderio e` la totale accettazione di se`, cosi` come si e`.
Non si pone affatto il problema di essere altrimenti, nepure di una virgola: io sono cio` che sono. In questo caso non esiste motivazione, ne` scopo, ne` meta. E in questo stato dell`essere la mente  non ti puo` distrarti, non ti puo` portare da nessuna parte, non puo` distoglierti, non puo` farti deviare dall`essenza, dalla percezione di cio` che e`: in quel caso, cio` che sei, LO SEI !!!
La piu` piccola mancanza di accettazione di cio` che sei, fa sorgere in te il desiderio e subito l`aspirazione a la passione onseguono immediatamente. Ed ecco la vita trasformarsi in una gara, in una corsa, in una lotta di conquista.
Ricorda: ogni aspirazione nasce da un non accettarsi. E noi tutti viviamo schiavi delle  nostre aspirazioni, dei nostri desideri: se scruti in ogniuno dei tuoi desideri, presto vedrai che e` frutto di un non esserti accettato, in un modo o nell`altro.
Ogni cosa che desideri non e` cio` che hai, e` qualcosa che vuoi sia differente, che sia altrimenti da cio` che hai o che sei: guarda quali desideri alimenti in questo negarti, in questo non accettare cio` che sei o cio` che e` la realta`.
Nell`assenza del desiderio in se`, dice Lao-tzu, si possono toccare i misteri dell`esistenza e i suoi abissi sconfinati.


Dal libro " I maestri raccontano"
Posta un commento