martedì 8 aprile 2014

IL BERSAGLIO INTERIORE

A volte, stando seduto in silenzio senza far nulla, sei diventato consapevole di uno stato di abbandono ed è comparsa una benedizione: a volte è accaduto guardando le stelle o degli alberi.
All'improvviso era presente qualcosa senza che tu facessi nulla. Questi momenti compaiono nella vita di tutti senza che che siano richiesti...accadono solo quando non ce lo si aspetta, vengono solo quando si è.....entrano alla chetichella quando le tue porte sono aperte e tu sei rilassato.
A volte, dal nulla e senza causa alcuna sorge in te una benedizione infinita. Questi momenti compaiono nella vita di ogniuno di noi e servono a ricordarti che ti trovi in una terra straniera....torna a casa! Dio continua a bussare alla tua porta, ogni volta che ne ha l'occasione, ogni volta che tu glielo permetti....osserva questi momenti di abbandono, perchè sono messaggi di Dio, accoglili con gioia, assaporali, in modo che ti siano sempre più accessibili, accogli questo ospite con gratitudine, in modo che torni con sempre maggior frequenza.
Il Tao parla di due tipi di mente: il primo è definito mui l'altro ui. Mui indica ciò che è naturale, rilassato; Ui indica la tensione, l'innaturale. Quando lotti con la vita, esisti in quanto ui; quando fluisci con la vita, esisti in quanto mui.
Quando sei in uno stato di abbandono, esisti in quanto mente naturale in sintonia con il Tutto, in sintonia con il Tao. Tutte le porte sono aperte; non opponi alcuna resistenza, non lotti.....esisti semplicemente. Questo è lo stato di mui.
In questo modo nel tao si impara qualcosa che.......... diventa la chiave per una trasformazione interiore che rende possibile la nascita di un nuovo essere.


Dal libro " I maestri raccontano"
Posta un commento