venerdì 21 febbraio 2014

Omraam Mikhael Aivanhov

Ecco qualcuno che si considera molto infelice 
e viene a spiegarmi perché.
Gli chiedo: "Ha ringraziato oggi? - Ringraziato...? Ma chi? E perché?
- Può camminare? Può respirare? - Sì. - Ha fatto colazione?
- Sì. - E può aprire la bocca per parlare? - Sì. - Ebbene, ringrazi. Ci sono persone che non possono né camminare né mangiare né aprire la bocca. Lei è infelice perché non ha mai pensato a ringraziare. Per cambiare il suo stato, dovrebbe anzitutto riconoscere che nulla è più meraviglioso del fatto di essere vivi, di poter camminare, guardare, parlare".
Gli esseri umani avrebbero migliaia di ragioni per ringraziare, ma non le vedono. Sono ingrati. Ecco perché il Cielo li fa passare attraverso varie prove: semplicemente per insegnare loro ad essere finalmente riconoscenti." 


Posta un commento