domenica 22 dicembre 2013

Rosette Poletti, Barbara Dobbs

Accettare ciò che è dimostra che l’accettazione non è passività, anzi. Significa aprire gli occhi alla realtà e smettere di respingerla. Accettare la realtà è l’indispensabile preludio per la propria crescita personale, la ricerca di nuove soluzioni e la pace interiore: è la possibilità di costruire il proprio futuro sulle solide basi del qui e ora, libero dalle nostre proiezioni. È dire Sì alla vita: questa risponderà.
Posta un commento