venerdì 27 dicembre 2013

Anton Vanligt

Mi piacerebbe avere la certezza che i tuoi occhi non si fermino mai alla superficie delle cose. 
Che le tue mani siano tese sempre verso chi ti circonda, soprattutto nel momento del bisogno. 
Che la tua anima conservi in un posto speciale di te una certa dose d’innocenza, di spensieratezza,d’ingenuità, d’euforia, tipiche virtù affidate al bambino che nasce e che l’adulto finisce puntualmente per eliminare e dimenticare. 
Che il tuo cuore sia grande abbastanza da perdonare, scordare, accogliere e, incondizionatamente, amare. 
Che la tua vita possa essere sempre piena di doni. Lo sai quali sono i regali più belli? 
Le Piccole Cose
Posta un commento