mercoledì 12 giugno 2013

Lamentarsi è molto facile, viene quasi naturale, c'è anche un detto che dice che "il pianto rende"
ma è dannoso, come fumarsi una sigaretta e credere che questo ci rilassi o che ci faccia stare meglio, dando più corpo ai nostri momenti, come volersi bene; ma è un'idea, solo un effimero miraggio....il fumo si disperde velocemente.
Ho preso l'abitudine di guardare il telegiornali una sola volta al giorno e cercando di razionalizzare le notizie.....mi sembra di intravedere un disegno dietro.......troppa negatività, a piene mani ci viene spalmata sugli occhi, intervallata dall' ennesimo spot pubblicitario.
Non so cosa si voglia ottenere.
Credo sempre meno nel mondo globale e sempre più nel piccolo orto della mia vita.
Ci si lamenta di tutto, anche degli stravizi, sminuendo così le grosse mancanze che sono diritti
Siamo pronti a fare carte false per saltare la coda alla posta e poi ci lamentiamo che i politici pensano solo a se stessi; dove si sta andando..........
Non credo più alla tv e a tutto quello che ci passa dentro
Non ho mai creduto nella politica, ma credo nell'uomo e in questa umanità che si deve svegliare,
nessuna bandiera è importante quanto l'assenza di confini
nessun credo religioso dovrebbe essere migliore di un singolo pensiero di pace.
Così assuefatti nel aspettare la fregatura che si pensa sempre a male
ma poi capita, sempre meno di rado, che un gesto anonimo ci sorprende.........

 MaoP


Posta un commento