domenica 14 aprile 2019

gli ultimi saranno.......

Gli ultimi saranno forse sempre ultimi, forse perchè hanno fatto una scelta diversa, fuori da ogni competizione egoica, senza farsi troppe domanda  hanno iniziato a credere più in un perchè, rapiti  dal fascino di  una porta socchiusa; molteplici verità di altrettante unicità; dove finisce il giudizio perchè non ci sono più punti fissi, termini di paragone, un dentro e un fuori......
Ho smesso di indossare un sorriso di circostanza, con le pause di silenzio ci sto ancora lavorando......
Quanta strada ho fatto oggi per ritagliarmi un pò di tempo per me stesso, per scrivere frasi che forse non sono vere e sincere completamente, ma sono qui che provo a credere che ciò che è più prezioso è qui e proprio adesso. 14/04/2019       Stiamo arrivando

sabato 29 dicembre 2018

PERCHÉ NON RIESCO A VIVERE SENZA L'INFELICITÀ?


"Pochissime persone ci riescono. Pochissime persone possono permettersi di vivere senza l'infelicità.
L'infelicità ti dà il senso dell'esistenza, ti definisce. L'infelicità ti dà l'ego, l'identità del sé. L'infelicità ti dà qualcosa a cui aggrapparti.
La beatitudine è molto evanescente. Puoi possedere l'infelicità, ma non puoi possedere la beatitudine - al contrario è la beatitudine a possedere te.
Puoi controllare l'infelicità ma non la beatitudine.
Nella beatitudine devi scomparire; colui che controlla deve scomparire. Pochissime persone possono permetterselo, hanno tutti così paura di addentrarsi nell'ignoto!"

Osho

martedì 4 dicembre 2018

Padre

Padre, che sei in ogni cosa, ti dono la mia fiducia e confido nella tua.
Insegnami a perdonarmi, così che io possa perdonare
Insegnami ad amarmi, così che io possa amare
Il silenzio è la mia preghiera.

domenica 18 novembre 2018

C'è più gusto

C'è più gusto in una salita ripida per poi goderne il panorama che in un procedere costante e lineare......non dimenticarlo quando ti sembrerà di procedere con fatica e lentamente...è solo un'opportunità.

giovedì 1 novembre 2018

"Diventa consapevole dei numerosi suoni della natura – il fruscio delle foglie nel vento, il rumore delle gocce di pioggia, il ronzio di un insetto, il primo canto degli uccelli all’alba. Concentrati nell’azione di ascoltare. Al di là dei suoni c’è qualcosa di più grande: una sacralità che non può essere compresa attraverso il pensiero. Guarda un albero, un fiore, una pianta. Concentrati consapevolmente su di essi. Su come sono calmi, quanto profonde sono le radici dell’Essere.
Lascia che la natura ti insegni la sua calma. Tutti gli elementi della natura – ogni fiore, ogni albero e ogni animale – hanno un’importante lezione da insegnarci, se solo ci fermiamo, guardiamo e ascoltiamo. Solo guardare da vicino un animale può estraniarti dalla mente e portarti nel momento presente, che è quello in cui gli animali vivono sempre – e lasciarti andare alla vita. E’ così meraviglioso guardare un animale, perché un animale non ha opinioni di se stesso. Lui è. Questa è la ragione per cui il cane è così felice e il gatto fa le fusa. Quando coccoli un cane o ascolti un gatto che fa le fusa, la mente può fermarsi per un istante e uno spazio di calma sorge dentro di te, un passaggio per entrare nell’Essere.
La funzione vitale che gli animali adempiono nel mondo non è stata pienamente riconosciuta. Essi mantengono milioni di persone in salute. Sono diventati i Guardiani dell’Essere."
[Eckhart Tolle]